L’inverno è arrivato, in caso di neve il Codice della Strada prescrive l’uso di pneumatici invernali o catene.
I primi sono la soluzione ideale per chi percorre frequentemente le strade soggette all’obbligo di dotazioni invernali a bordo, le seconde invece dovrebbero far parte della dotazione di qualunque automobilsta.
Dallo scorso 15 novembre e fino al prossimo 15 aprile è in vigore il periodo – su scala nazionale- durante il quale gli enti gestori stradali e autostradali possono imporre l’obbligo di montare gomme invernali sui veicoli in circolazione, o comunque richiedere di disporre di catene da neve a bordo del mezzo.
Le ordinanze invernali possono variare a seconda delle zone (è consigliabile verificare quelle che si percorrono abitualmente) e riguardano in particolare quelle maggiormente soggette a nevicate e gelate.

 

art2_img1

Gli pneumatici invernali

L’utilizzo di pneumatici invernali è consigliato non solo in presenza di neve.
Durante il periodo invernale i rischi per la sicurezza al volante non arrivano solo dalla neve, le intense piogge e le basse temperature possono essere altrettanto pericolose.
Le gomme estive faticano a scaldarsi e ad avere un’adeguata aderenza al fondo stradale con temperature inferiori ai 7°, perché sono progettate per dare il meglio di sé durante la stagione calda  quando freddo e pioggia non sono un problema.

Gli pneumatici invernali – riconoscibili dal simbolo “fiocco di neve” – garantiscono grip e tenuta fin dalla partenza anche su asfalto freddo o bagnato, in virtù dei materiali e della tecnologia utilizzata.
Inoltre, il disegno del battistrada permette di espellere una maggiore quantità d’acqua, ecco perché sono indicati anche per la guida sul bagnato.
art2_img2Le catene da neve

Come detto, le catene da neve sono la soluzione ideale per chi frequenta raramente la montagna d’inverno, ma visto il clima capriccioso di questi ultimi anni è sempre consigliabile dotarsi di un set di catene pronte all’occorrenza, non si sa mai!
Devono essere adatte alla misura dei pneumatici della vostra auto altrimenti rischiate di fare danni seri, prima di acquistarle verificate che tra le misure riportate sulla confezione vi sia anche quella delle vostre gomme.
Controllate che i pneumatici della vostra auto siano catenabili, in caso contrario potete utilizzare le cosiddette “calze” (più facili da montare ma meno efficaci) oppure installare pneumatici invernali.

Vanno montate solo in presenza di neve o ghiaccio, mai prima e vanno smontate quando non più necessarie o rischiate di danneggiare la vostra auto e il fondo stradale.
[Ecco un video molto chiaro e semplice realizzato da SEAT].

 

Prima di partire controllate il livello dei liquidi

Olio, refrigerante motore e liquido lavavetri devono essere ben presenti nei rispettivi serbatoi, se scarseggiano effettuate un rabbocco.
L’olio motore deve essere adeguato al clima rigido, nel dubbio fatelo sostituire, preserverete il motore della vostra auto.

Può sembrare banale ma il liquido lavavetri è importante: non basta la comune acqua, in presenza di temperature rigide è fondamentale utilizzare liquidi appositi per evitarne il congelamento e i relativi danni al sistema lava-tergicristalli.

 

art2_img3Utilizzate il climatizzatore per eliminare l’umidità nell’abitacolo

Niente paura, non dovete patire il freddo: è sufficiente regolare la temperatura più confortevole verificando solo che sia accesa la spia A/C , in questo eliminerete l’umidità che tende ad appannare i vetri e a limitare la visibilità


 

 

 

 

 

Tenete a portata di mano indumenti caldi e protettivi

Un paio di guanti, cappello e indumenti pratici devono essere sempre a portata di mano durante il viaggio, nel caso dobbiate scendere dall’auto per montare le catene da neve o per qualsiasi altra esigenza.
Tenete a portata di mando anche un telo di plastica, vi sarà utile da mettere sotto le ginocchia nel caso dobbiate montare le catene.
E ora che avete tutto in ordine siete pronti a partire.
Buon viaggio!