Le limitazioni al traffico durante la stagione invernali possono diventare molto stringenti. Auto vecchie emettono una gran quantità di agenti inquinanti che peggiorano la qualità dell’aria. Ecco il punto della situazione sulle limitazioni in vigore nelle grandi città e come garantirsi la mobilità anche durante le giornate di blocco

Ogni inverno le grandi città italiane e alcune zone più densamente abitate dispongono dei blocchi temporanei alla circolazione dei veicoli. Le misure dipendono principalmente dalla concentrazione delle polveri sottili PM10 nell’aria che respiriamo. Quando le centraline disposte dalle diverse agenzie per l’ambiente fanno scattare l’allarme, le misure vengono di conseguenza. Queste possono essere più o meno restrittive in base a quanti sono i giorni in cui il valore di PM10 è stato superiore ai limiti imposti per legge. 

Nonostante l’Italia sia uno dei paesi più colpiti dall’inquinamento da particolato, fino ad oggi – salvo rare eccezioni – è mancato un approccio unitario e condiviso. Le misure sono nella maggior parte dei casi varate dai singoli comuni, e quindi fortemente disomogenee. 

Limitazione circolazione auto: quali auto sono state bloccate nel 2019?

Il 2019 è stato l’anno delle polemiche in merito alla circolazione delle auto. Alcuni comuni, come Roma Capitale, hanno totalmente bloccato la circolazione dei veicoli a Diesel in alcuni periodi dell’anno, mentre i veicoli a Benzina sono stati “risparmiati” oltre la soglia dell’Euro 2. 

Si è trattato, però, di casi eccezionali. 

L’accordo firmato da tutte le grandi città dell’area padana prevede che – in caso di sforamento standard – si debba porre un freno a tutte le auto Diesel fino Euro 4 e Benzina fino a Euro 2. Le Euro 4 sono state prodotte dal 1999 al 2008, quindi – in media – si tratta di veicoli con un ciclo di vita compreso tra i 12 e i 20 anni. Solo in una seconda fase, per fortuna mai ancora raggiunta, possono essere introdotte misure aggiuntive. 

Limiti permanenti alla circolazione: cosa c’è da sapere?

In realtà comuni e regioni hanno da tempo iniziato una lenta transizione per rompere rispetto alle usanze del passato. Si tende a disincentivare l’uso di veicoli troppo vecchi, sia per una questione di inquinamento ma anche di sicurezza stradale. Anche in questo caso la Lombardia ha fatto da capofila. Salvo stravolgimenti, da Gennaio 2021 in Lombardia sarà interdetta permanentemente la circolazione durante la settimana dei veicoli Euro 0, 1, 2, 3 Diesel e Euro 0 Benzina.

Lo stesso ragionamento è stato fatto per il Comune di Roma, dove valgono le stesse condizioni esposte prima, seppur – in alcuni casi – limitate alla Fascia Verde (ovvero un anello leggermente più piccolo del GRA). La misura, quindi, porterebbe con sé un radicale svecchiamento del parco macchine circolante, con importanti ricadute sull’ambiente e sull’economia. 

Trovare un’alternativa è possibile?

Con i parametri di inquinamento e smog destinati ad aumentare, non è da escludersi che anche auto relativamente nuove (ovvero prodotte dal 2008 in poi) potranno presto essere bloccate. Molti hanno trovato un’alternativa nelle auto alimentate a gas naturale, altri ancora un’alternativa nelle auto elettriche o Hybrid. In realtà questa seconda opzione è quella che presenta più vantaggi.

auto elettrica blocco traffico

Oltre alla certezza di non subire alcuna limitazione anche nelle giornate di blocco totale (cosiddette “domeniche ecologiche”), possono vantare una serie di incentivi. Ad esempio molte città italiane permettono alle auto elettriche o ibride di parcheggiare gratuitamente anche sulle strisce blu o di entrare nelle ZTL urbane. Vantaggi che portano a un considerevole risparmio economico. 

Avere sempre un’auto nuova: la formula del noleggio a lungo termine

Sostenere a intervalli di tempo ravvicinati la spesa per cambiare la propria auto può essere decisamente insostenibile per la maggioranza delle famiglie italiane. Pagare per intero il valore di un’auto che si svaluta di anno in anno può rivelarsi un investimento sbagliato, specialmente se si rischia di non poter circolare in città.

Il noleggio lungo termine, quindi, si configura come lo strumento adatto per viaggiare sempre in sicurezza e in ecologia evitando spese eccessive o investimenti esorbitanti. Con un piccolo canone mensile, tra l’altro ridotto da innumerevoli vantaggi fiscali, sarà possibile ottenere auto nuove e nelle motorizzazioni più innovative, come full electric o hybrid. 
RMS Solutions è in grado di fornirti tutte le soluzioni di mobilità intelligente di cui hai bisogno. A differenza di altri fornitori crediamo fortemente nella filosofia green e, sulla base di questo, possiamo offrirti ad un prezzo decisamente concorrenziale un parco auto sempre al passo con i tempi. Contattaci per saperne di più!